venerdì 15 gennaio 2021

Via Lucis - Respirare bellezza all'Oasi Zegna: anello d'inverno tra San Bernardo, Margosio e Luvera. #luoghichesonopoesia




Respirare bellezza ci rende

invincibili

Il sangue diventa  preghiera

Le cellule -  perle di un rosario

di una Via Lucis

che passa di terra in stella.

(Testo e immagini di Enea Grosso)

Sulle "crestine" verso la Bocchetta di Margosio
Breathing beauty makes us

invincible

Our blood turns into a prayer

Our cells become pearls of a rosary

of a Via Lucis

moving from lands to stars.

(Enea Grosso, words & Images)


In the pictures: Oasi Zegna, Trivero (Biella, Piedmont)



Le parole sono nate camminando nella neve delle "crestine" all'Oasi Zegna, partendo ai piedi dell'oratorio di San Bernardo, passando a poca distanza dal cippo di Fra' Dolcino (dietro ai ripetitori), per poi raggiungere il Margosio e  il Bocchetto Luvera. 



L'oratorio di San Bernardo visto salendo sulle "crestine" 

Dopo una pausa alla Locanda d'Argimonia, sono tornata lungo  il Sentiero di Fra' Dolcino e sono salita all'oratorio. Ammirare il panorama da lassù ogni volta è  un  regalo per gli occhi e per il cuore. 

L'attacco del sentiero lungo la Panoramica Zegna, poco dopo Stavello se si sale da Trivero. 


T
hese words were born walking in the snow on the mountain ridge of Oasi Zegna, starting at the feet of San Bernardo's little church, passing in the area of  Fra' Dolcino's memorial stone (located behind the repeaters) to reach Margosio and then Bocchetto Luvera. 



In alto a destra: San Bernardo

A destra si raggiunge la chiesetta, a sinistra si sale al crinale che conduce verso il cippo di Fra' Dolcino e alla Bocchetta di Margosio


La "terrazza" ai piedi di San Bernardo

After a break at "Locanda d'Argimonia" ("Argimonia Inn"), I went back along Fra' Dolcino's path and then I walked up to the church. Admiring the landscape from up there, every time is a gift for my eyes and for my heart. 


L'oratorio di San Bernardo da Mentone




Lungo il crinale verso la Bocchetta di Margosio











Discesa tra i pini verso il Margosio




Il cippo di Fra' Dolcino si trova dietro ai ripetitori

Attraversando la Bocchetta di Margosio...

...si imbocca il sentiero verso il Bocchetto Luvera, attraverso il bosco.
Frecce all'apertura del Margosio: all'andata: verso il Bocchetto Luvera,  al ritorno, anello basso lungo il sentiero di Fra'  Dolcino.


Bocchetto Luvera! In fondo a destra, la Locanda dell'Argimonia. Se si attraversa il nastro d'asfalto, proprio davanti alla locanda si trova un sentiero che scende deciso a valle e conduce al Santuario della Brughiera.  Dietro al ristorante s'imbocca invece il sentiero verso l'Argimonia. 


12.01.2021 ! Non 2020 :)




Il sentiero di Fra' Dolcino si snoda pianeggiante fino quasi a Stavello
Scenari fiabeschi dell'Oasi Zegna tra il Margosio e Stavello...
...attraverso il bosco




Indicazioni lungo il cammino: proseguendo dritti  si scende a Stavello (o volendo si risale verso San Bernardo per una via più lunga)... 

...mentre salendo decisi a destra si torna al punto iniziale.

La breve salita che conduce alla chiesetta...

...offre uno splendido panorama!










Stavello e il Monte Barone di Coggiola dal portico di San Bernardo

"From here we can see our home!" (written in biellese dialect).


2 commenti:

  1. Sento di camminare al tuo fianco. Benessere. "Respirare bellezza ci rende invincibili", è così.

    RispondiElimina
  2. Sei una traghettatrice di anime.

    RispondiElimina