sabato 14 agosto 2021

"La mia passione per le auto"





di Anna Arietti

Elvezio Spinei, 86 anni, ha sempre avuto una grande passione per i motori. "Ho iniziato con le moto quando avevo 18/20 anni - spiega -. Sono passato dalla Moto Guzzi, alla Gilera, alla Bmw, alla Laverda e oggi alla Vespa 200, comprata dieci anni fa, che uso abitualmente. 

Aveva anche costruito un motore, quando stavo per diplomarmi perito elettrotecnico, tutt'ora funzionante, che si può utilizzare negli aeromodelli. Dopo la maturità ricordo che era stato esposto in una vetrina in via Italia a Biella". 

Nella vita Elvezio era titolare di una filatura. "Avevo iniziato nel negozio di elettrodomestici e impianti industriali di mio papà Efre. Era da poco finita la guerra. In seguito ho avviato un'attività mia con cinquantacinque dipendenti che ho portato fino alla pensione e poi ho chiuso". 

Nel corso del tempo la passione è passata dalle moto alle macchine e oggi ne custodisce quattro: "Conservo, devo dire gelosamente perché sono legate a ricordi della vita, una 500 Abarth elaborata degli anni Sessanta, una Fiat 124 -1600 del 1970, una MG del 1952 e poi c'è la Mercedes del 1995, che è l'auto che uso da tanto e che fra qualche anno diventerà anche lei storica con i suoi 130mila chilometri". 

Per quanto possibile, Elvezio ne cura personalmente la manutenzione, talvolta però si affida anche ai professionisti. "Non ho mai avuto incidenti. Devo dire che guido con attenzione. Negli anni che mi rimangono, partecipo a raduni di auto d'epoca e mi godo le mie macchine in santa pace... finché morte non mi raggiunge. Non ho nessuna intenzione di venderle, ma di continuare ad usarle sì. Oltre a guidarle, c'è la soddisfazione di ritrovarsi con amici che condividono la passione e poi, di solito, tutto sfocia in un lauto pranzo". 

Intanto, sulla parete dell'autorimessa spicca una mensola colma all'inverosimile di coppe e di riconoscimenti che Elvezio Spinei si è aggiudicato negli anni per la bellezza delle sue auto.

Anna Arietti

(testo e immagine)

L'articolo è stato scritto per "La Nuova Provincia di Biella" - 28 luglio 2021

I diritti relativi ai testi, alle fotografie e ai video presenti in questo portale, ove non diversamente indicato, sono di proprietà di chi collabora con noi e degli autori stessi.

L’utilizzo di piccole parti è concesso a condizione che venga sempre citata la fonte, nome e cognome dell’autore e questo sito web. Siamo grati a coloro che ce ne daranno comunicazione.

Per informazioni o segnalazioni potete scrivere a cartabiancamedia(at)gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento