domenica 6 giugno 2021

"Venite a conoscere Castellengo"



di Anna Arietti

"Venite a trovarci a Castellengo", invitano così, con un sorriso, Alice Berto, 26 anni, e Davide Superbo, 28 anni, all'apertura domenicale dell'Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge, che inizierà il 6 giugno alle 14.30 e si protrarrà fino al 26 settembre. Due volti già incontrati l'anno scorso.

"L'affiatamento fra di noi sicuramente si riflette anche nell'attività - premettono -. Il condividere poi gli studi, siamo entrambi laureati in Lettere, ci predispone a raccontare il patrimonio culturale e che si unisce all'amore per l'arte. L'accoglienza partirà dall'Ecomuseo: "La visita permette di fare un salto nel passato, di conoscere quelle che sono state le tradizioni rurali; porta a conoscere la collezione Luciano Bertola, con i carri agricoli e trasporto merce utilizzati nel Cossatese tra fine Ottocento e inizio Novecento. È visibile anche il torchio con quattro ruote che serviva a trasportare tra le vigne le vivande. Abbiamo poi la collezione di circa ottocento oggetti, donata sempre da Bertola al comune di Cossato. Nello stesso stabile trova sede anche l'Ente parco Baragge, con la rappresentazione della natura che vive nella brughiera circostante. Chi lo desidera può vedere un video, realizzato dall'alto, e un plastico che mostra l'evoluzione del territorio da quando a Castellengo c'era il mare fino ai giorni nostri. Il territorio si estende su tre province, di Biella, Vercelli e Novara". 

La visita proseguirà alla chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Edificio dell'Undicesimo secolo, i cui affreschi sono stati restaurati di recente, ultimati nel mese di aprile. Sono affreschi del Quindicesimo, Sedicesimo secolo e appartengono alla scuola pittorica di Daniele De Bosis padre e figlio Arcangelo. Abbiamo stretto una collaborazione anche con Alessandro Ciccioni per quanto riguarda la visita al castello. Si è creata una rete per cui chi viene a Castellengo non si trova isolato". 

Dei percorsi in Baraggia invece possono dare indicazioni per eventuali passeggiate nella Riserva naturale orientata delle Baragge.

"Non è ancora stato definito, ma creeremo certamente eventi in collaborazione con la Rete museale e con il Comune, sempre compatibilmente con le norme sulla sicurezza. Per questa ragione ci è stato consigliato di suddividere le visite in gruppi di quattro persone, capienza massima di ventidue".

Per chiedere informazioni, o per prenotarsi, anche se non è obbligatorio, ma è consigliato, si può telefonare al 349.0514468, o al 391.3992550, oppure si può fare riferimento alle pagine social ("Ecomuseo e Chiesa" su Instagram e "All' Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge con Alice e Davide" su Facebook).

Anna Arietti

Immagine di copertina messa a disposizione da Alice Berto e Davide Superbo

L'articolo è stato scritto per "La Nuova Provincia di Biella" - 2 giugno 2021


I diritti relativi ai testi, alle fotografie e ai video presenti in questo portale, ove non diversamente indicato, sono di proprietà di chi collabora con noi e degli autori stessi.

L’utilizzo di piccole parti è concesso a condizione che venga sempre citata la fonte, nome e cognome dell’autore e questo sito web. Siamo grati a coloro che ce ne daranno comunicazione.

Per informazioni o segnalazioni potete scrivere a cartabiancamedia(at)gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento