domenica 17 maggio 2020

I cieli sul guado (tra Castelletto Cervo e Mottalciata) #innamoratidelbiellese



Il guado al torrente Cervo a Castelletto.(Biella)
Testo e immagini di Enea Grosso

Mi hanno spesso affascinata i cieli sul guado. Il posto non ha nulla di speciale: una strada di cemento  (realizzata dal compianto Cav. Gino Mosca). verde e campi attorno al torrente  tra Castelletto Cervo e Mottalciata,  un paio di chiese e un castello nelle vicinanze



Ma in certi giorni di luce tersa non si può fare a meno di affrettarsi quaggiù a fotografare il cielo riflesso tra le due sbarre (che si abbassano in caso di pioggia) e le nuvole distese sui prati come pennellate bianco azzurre a completare la bellezza delle montagne in lontananza. 
Sapessi tenere il pennello in mano, verrei spesso qui a dipingere le variazioni della luce come fece Monet con la cattedrale di Rouen, in Normandia. 


Le Alpi Biellesi viste da Mottalciata, a due passi dal guado.


A destra la chiesa di Castelletto Cervo, di cui fu parroco Don Vanni Ferraro, cappellano degli alpini e musicista.


Mottalciata (Biella)


La spiaggia del guado all'ora del tramonto.


Le Alpi biellesi viste dal ponte di San Vincenzo a Mottalciata (Biella, Piemonte)

Cielo a Mottalciata, 2020

Il guado del Torrente Cervo e la spiaggia
San Vincenzo a Mottalciata


Un laghetto nella campagna nei pressi del guado, vicino alla chiesa di San Vincenzo, dove  abitò Don Gianluigi Passuello, parroco di Mottalciata per molti anni.




https://www.baffidigatto.com/2017/03/racconto-casimiro-e-la-musica-del-guado.html




https://www.baffidigatto.com/2016/04/in-un-giorno-di-vento.html



Il lago degli asinelli

Nessun commento:

Posta un commento