martedì 31 dicembre 2019

Il falò di Rongio


Se le “faluspe”, scintille, del “falò dla bundansia” di Rongio Superiore di Masserano, detto dell'abbondanza, vanno a est, l’anno a venire porterà pane e vino. In caso contrario, se andranno verso ovest, ci saranno dodici mesi di miseria: “A la matin bundansia ad pan e vin, a la seira miseria”.

lunedì 30 dicembre 2019

Heidi e Guido


Arriva con le uova dal pollaio, ancora tiepide. Sono appena due gli scalini, ma si tiene ugualmente al corrimano. Sembra di rivederla Heidi a Morezzi di Masserano, lei che visse davvero lì, a pochi passi da quei gradini.

domenica 29 dicembre 2019

- che tutti gli errori - -

Che tutti gli errori
di questo nuovo anno
(perché ce ne saranno, 
non saremo perfetti)
siano come i sassi
tra le foglie sui sentieri
che ci fanno inciampare
- per chi lo sa vedere -
nel tesoro nascosto
dentro al fango nel fosso. 
(Testo e immagini di Enea Grosso)




May every mistake in this new year
be like the winter leaves on the path
- which make us stumble
into the hidden treasure
midst the mud in the moat
for whom keeps his eyes
open.
(Enea Grosso, words&images)

Nelle foto: la strada della Fornera a Masserano e due scatti lungo la passeggiata "dei preti" a Oropa (Biella).





venerdì 27 dicembre 2019

La tranvia Biella Oropa


È la prima volta che sale sulla moderna tranvia. Il "trenino", come l'ha sempre sentito nominare, che collega Biella a Oropa passando fra boschi di faggi, larici, castagni e betulle, con curve ampie e dislivelli suggestivi.

- cos'è il Paradiso -





Il Paradiso è
avere il cuore agile
che spazia indifferente
fra il cielo e la terra,
un cuore che attraversa
la furia di ogni guerra
nell'occhio del ciclone
cavalcando la calma
come un saggio soldato.

Un cuore che galleggia
sul fango,
fa le fusa col freddo
e al sole si apre come un fiore
e con la sua corolla infinita
non conosce confini.
(Testo e immagini di Enea Grosso)
                                                                   




Paradise means

to have an agile heart 
at ease all the same
on earth and in heaven,
a heart which goes though
the fury of every war
safe in the eye of the storm
riding its calmness
like a wise soldier.

A heart floating on the mud
purring un the cold
and blooming in the sun
like a flower
whose infinite corolla 
goes beyond any borders.
(Enea Grosso, words&images)


Luci sul mio davanzale

lunedì 23 dicembre 2019

Dove si trova l'Inferno

Pozzanghere in un posto di pace: la passeggiata "dei preti" ad Oropa (Biella)
Dove si trova l'Inferno?
Non dove l'Universo è cupo
né in un dirupo del vuoto
- lì dove i soli sono ciechi
e le stelle
magneti assetati di luce.
E' molto più vicino
- è nello squarcio
dove il cuore cuce
asole di sangue sulla pelle
ubriaca di male.
(Testo e immagini di Enea Grosso)

Where does Hell dwell?
Not where Universe is somber
nor in the  gorges of  nothingness
- where suns are blinds
and stars 
are magnets eager for light.
It is near here
- beside the gash
where our heart sews
eyelets of blood on the skin
dizzy with evil.
(Enea Grosso, words&images)




In the pictures, puddles in  a peacceful place: the Priests' walk in Oropa (Biella, Piedmont). 

Hanno dimenticato un fiore

Oratorio di San Rocco a Capomosso (zona Oasi Zegna)
 Hanno dimenticato un fiore
accanto a una Madonna d'oro
Qualcuno lo ha lasciato
sull'altare
o forse è arrivato lì da solo
- il giorno di Natale è caduto
dal mantello degli angeli.
(Testo e immagini di Enea Grosso)

A flower has been forgotten
next to a golden Madonna
Somebody left it there
on the altar
or maybe the flower arrived
all alone
- falling  from an angel's cape
on Christmas day. 
(Enea Grosso, words&images)
Oratorio di San Rocco nella frazione Capomosso (Mosso, Biella)
La caratteristica frazione di Capomosso si trova lungo il tracciato della Mosso Vertical Mille che parte dal comune di Mosso e si conclude in vetta all'Argimonia passando attraverso boschi e frazioni della valle. 
Si può raggiungere anche partendo dal Santuario della Brughiera con una bella passeggiata tutta all'ombra e in parte attrezzata per le persone disabili (solo il primo tratto). Nel periodo invernale e in caso di forti piogge il sentiero è attraversato da ruscelli. 



Il presepe nell'oratorio di San Rocco (Natale 2019)


lunedì 16 dicembre 2019

- gli occhi degli alberi - Oropa, Pian Lotto


E' opportuno guardare gli alberi
negli occhi
Anche se sono eterni e sanno tutto
hanno un loro urlo silenzioso
nel distacco tra la Terra e e il Paradiso.
Non so se a loro importi del sorriso
di chi passa lì accanto
ma mi piace il pensiero
che sia di sollievo
a quei tronchi spezzati
d'inverno.
(Testo e immagini di Enea Grosso)

Nelle foto: bosco tra la Passeggiata dei Preti e Pian Lotto a Oropa (Biella)



It is right to look in the eyes
of the trees
They are indeed eternal and
wise, and though
they softly shout in their parting
from Earth to Paradise
Who knows if they care
about the smile
of who passes by
but I like the thought
it can confort the logs
fallen in winter.
(Enea Grosso, words&images)



Oropa, bosco verso Pian Blotto. 

sabato 14 dicembre 2019

- la mia vita si è sciolta -




La mia vita si è sciolta
i capelli e poi
si è amputata le mani
lasciando di stucco gli anelli
di antiche manette per terra
- e non ha trovato cancelli
soltanto graffiti di strada
su finte pareti di carta
e semi per mani più grandi
mischiati alla terra dei prati
tra il ghiaccio e le viole.
(Testo e immagini di Enea Grosso)

My life has loosened
her hair ant then she has
 amputated her hands
and left 
old rings of handcuffs
taken aback on the ground
without their prey
and she didn't find any gates
-just some graffiti on the way
painted on walls made of paper
and seeds to get bigger hands
mixed up with earth in the  lawns
midts of violets and ice. 
(Enea Grosso, words&images)


Le Havre, Settembre 2019

giovedì 12 dicembre 2019

- un lembo -


Ogni giorno raffiche di vento
cado nei burroni quotidiani
ma c'è sempre un lembo 
cui mi aggrappo
il tessuto di una terra invisibile
- quella dove gli angeli custodi
sono fatti di carne.
(Testo e immagini di Enea Grosso)



Every day gusts of wind
I fall in my daily gorges

but I always grab a edge
 I hold a cloth in my hands
a patch of a weightless, invisible  land
- a place where guardian angels
are made of flesh.
(Enea Grosso, words&images)



martedì 10 dicembre 2019

Quando le onde sono alte

Karpathos, Amoopi Bay

Quando le onde sono alte
poso la mia mente nella culla
disarmonica dei flutti
lascio che si acquieti
nella furia del mare.
Quando il vento torna
a riposare
trovo sulla sabbia bagnata
cocci di conchiglie e di stelle. 
(Testo e immagine di Enea Grosso)



When waves are high
I lay my mind in their 
disharmonic cradle 
I let it quieten
in the fury of the sea.
When then the wind
goes back to sleep
I find on the wet sand
fragments of stars and shells.
(Enea Grosso, words&image)

giovedì 5 dicembre 2019

Natale in carrozza



Carrozza e cavalli bianchi al Duomo a Biella (dicembre 2019)
Per Natale sogno in grande
vado oltre la slitta
per quel che costa
un sogno
disegno una carrozza
sui miei vetri appannati
e due cavalli bianchi
in testa un unicorno
e grandi fuochi azzurri 
ad aprirci la strada
sui sentieri del cielo
tra i Natali del mondo.
(Enea Grosso)


Foto da Facebook (pagina "Salviamo la Geografia")

My Christmas dream is brilliant
it's far beyond the sleigh
A dream is really cheap
and so i draw a carriage
on my fogged  window panes
and two white horses
with a unicorn in front 
and big light blue fires
to light up the way
on the paths in the sky
through the Christmas days
all over the world. 
(Enea Grosso)

Un'immagine scattata alle giostre di dicembre al Duomo a Biella e la seconda presa da Facebook. 

mercoledì 4 dicembre 2019

- crema alla vaniglia -


Il cielo, da un letto d'ospedale
credo abbia il sapore
della crema alla vaniglia
spalmata sul pandoro
il mattino di Natale
e la neve sui monti
 (un regalo per gli occhi)  
deve avere il profumo
dello zucchero a velo
che scivola dal tavolo 
sui pacchi con i fiocchi
ormai sciolti da ore
- e nello splendore 
dei sensi, pentito
arrossisce
il dolore. 
(Testo e immagini di Enea Grosso)
Dalle vetrate del nuovo ospedale di Biella le montagne  e la Serra sono magnifiche. 

The sky from a bed at the hospital
I think must taste 
like  vanilla cream
spread on a cake
in a Christmas morning 
and the snow on the mountains
(a gift for the eyes)
must smell somehow
like white icing sugar
slipping  down from the table
on  open parcels  
with shining   loose ribbons
- and in such a splendour of senses
 even pain blushes,
regretful.
(Enea Grosso, words&images)




martedì 3 dicembre 2019

Bagliori

La mia piccola vita scintilla
dei bagliori impigliati nella terra
- l'iride del sole fra le ciglia,
briciole d'argento sulla neve - 
sono infiniti i tesori
sospesi fra le trame dei giorni.
(Testo e immagine di Enea Grosso)


Il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto sul pavimento dell'ospedale di Biella. 

sabato 30 novembre 2019

Un fantasma


L'ultima volta che ho visto
mio padre
è stato circa cinque anni fa
Poi un fantasma
gli è entrato nella testa
-mio padre non c'era,
la porta era aperta,
Il nulla s'insinua
nella culla incustodita del tempo. 
(Testo e immagini di Enea Grosso)



 I last saw my father about
five years ago
then a ghost entered 
his head
- my father went out
and left the door open
Nothingness worms its way out
in the unattended cradle of time.
(- a ghost - Enea Grosso, words&images)

mercoledì 27 novembre 2019

Culle



Le poesie si scrivono da sole
quando resti seduta
con l'anima in braccio,
le mani aperte come culle
per l'aria che cade. 
(Testo e immagini di Enea Grosso)




Poems write themselves
when you are sitting
- your soul in  your arms,
your hands open like cradles
for the air
falling.
(Enea Grosso, words&images)


domenica 24 novembre 2019

Per la via

Ametista e cianite su sfondo giapponese


Ho così tanta energia
che un giorno una roccia
mi ha fermata per la via
e mi ha stretto la mano.
 Le ho chiesto se potevo
diventare cristallo
e lei mi ha risposto:
"Col tempo 
s'impara anche quello". 
(Testo e immagine di Enea Grosso)

I have so much energy that
one day on my way
I was stopped by a rock
to shake my hand.
So I took the chance
I asked if I could
become a crystal
and this was its answer:
This is an art
you will learn with time".

(Enea Grosso, words and photo)

giovedì 21 novembre 2019

Al letto 21


Ti appoggio la mia pace
sul cuscino
Non posso diventare
la tua disperazione
o poi non potrò porgerti la mano 
al guado del fiume.
(- al letto 21 - )

(Testo e immagini di Enea Grosso)

I lay my peace
on your pillow
I cannot become
your desperation
or then I won't  be able to give you my hand
at the ford of the river.

(Enea Grosso, Word and images)


mercoledì 20 novembre 2019

L'imprevisto


Non era una giornata come le altre. Potevo immaginarlo fin dall'istante in cui misi piede giù dal letto e pestai la tazza con la tisana avanzata la sera prima. Il monito rimase rovesciato sul pavimento, non influì sulle decisioni. Chi mi conosce lo sa. Amo camminare e anche quel giorno uscii a fare due passi.


martedì 12 novembre 2019

Le cose così come sono


Il monastero Mandala Samten Ling di Graglia, in Valle Elvo, nel Biellese, avvicina alle cose buone senza dircelo chiaramente. È come se tutto lì appartenesse al luogo da un tempo indefinito, predestinato forse. E pure noi in qualche modo ne siamo parte.

venerdì 8 novembre 2019

Attese


Sdraiata sul marciapiede, con il muso appoggiato sulle zampe, guardi lontano, tu. I passanti ti riconoscono. Chissà quante volte te ne stai lì accucciata ad ascoltare i raggi tiepidi del sole del mattino. Certi ti scansano all'improvviso e sorridono. Altri ti salutano chiamandoti per nome.

martedì 5 novembre 2019

Passaggi


Nella vecchia vasca in giardino cresce l'insalata,

gli asparagi si sono fatti duri.
Non vorresti le erbacce, 
forse non vorresti più nulla.

giovedì 17 ottobre 2019

La Cappella del Silenzio


Nella Kampin kappeli di Helsinki sono tutti benvenuti, ma la capienza è limitata e si entra un po' alla volta. E per quanto mi riguarda non so esattamente cosa mi aspetti.

domenica 13 ottobre 2019

I bambini di pietra


Il giardino è per me un luogo di intesa e di armonia. E l'idea mi ritorna in quel tardo pomeriggio fra gli alberi e il frinire di cicale. Qualcosa però mi chiede più attenzione. Sono le piccole statue dei bimbini in pietra, ognuno con un berretto rosso lavorato a maglia, colore che protegge e dà sicurezza, circondati da giochi e piccoli cumuli di sassi.

Dal bosco

venerdì 11 ottobre 2019

Tokyo, il festival di Bon Odori


È la sera più luminosa dell'estate. Ad ogni passo ci sfiorano yukata dai colori brillanti. Infinte tonalità di rosa e di rosso indossate dalle ragazze e sfumature di blu dei ragazzi. E del cielo. E del giallo delle lanterne. Sono anche i toni della musica, i ritmi dei tamburi taiko e dei passi Roppon-jin ondo. Yukata è l'abito simile al kimono, più semplice da indossare e più leggero. L'occasione è il festival di Bon Odori, antica ricorrenza buddista in cui si onorano gli spiriti degli antenati e che, nel tempo, si propone come momento per ricongiungere la famiglia.